Mercoledì, Giugno 20, 2018

T1718IT PMS C                       logo a                           labaro

Rotary Club Potenza Torre Guevara 

Distretto 2120

 torreguevara

Home

 

IMG-20150208-WA0002 resized

In questo articolo riportiamo la presentazione dell'Evento "End polio now" della nostra Presidente Liliana Santoro che si è svolto a Potenza il 7 febbraio 2015. 

"Signore e Signori,

benvenuti a tutti voi al Concerto END POLIO NOW tenuto dal Coro HARMONIA dell’Ateneo barese  che presenta il Requiem in Re minore K 626 di W. A. Mozart nella trascrizione per soli coro e pianoforte a quattro mani.

Rivolgo a tutti voi il saluto del Governatore del Distretto Rotariano 2120  Puglia Basilicata  Luigi Palombella che, questa sera non ha potuto essere qui con noi, ed in particolare alle Autorità Rotariane, Civili e militari presenti.

Diversi i motivi per cui siamo qui stasera.

Nel mese di  febbraio il Rotary festeggia l’anniversario della sua costituzione e, quest’anno, i suoi 110 anni di un storia.

Infatti, il  23 febbraio 1905 Il primo Rotary Club fu fondato a Chicago dall'avvocato Paul P. Harris che vi tenne la prima riunione con i suoi amici Sylvester Schiele, un commerciante di carbone, Gustav E. Loehr, un ingegnere minerario, e Hiram E. Shorey, un sarto.

Fin dall'inizio sono visibili, quindi,  alcuni elementi costitutivi del Rotary: i quattro provenivano da diverse nazioni, appartenevano a diverse confessioni religiose e rappresentavano diverse professioni. Lo scopo dichiarato del club era una sincera amicizia tra i soci.

I principi su cui si fonda sono:

Intendere  i  rapporti interpersonali come opportunità di servizio;

Avere elevati principi morali nello svolgimento delle attività professionali e nei rapporti di lavoro;

Riconoscere l'importanza ed il valore di tutte le attività utili alla società;

Intendere l’attività professionale come opportunità di servire la società;

Perseguire la comprensione, la buona volontà e la pace tra i popoli;

Applicare l'ideale rotariano in ambito personale, professionale e sociale;

Il valore  e la forza di questi suoi principi hanno consentito al Rotary di diffondersi, partendo dai 30 soci alla fine del 1905, e di raggiungere oggi oltre 33.000 club, in quasi tutte le nazioni del mondo, con complessivamente oltre 1.200.000 soci ed avendo la capacità di portare avanti iniziative ed azioni di interesse pubblico  sia locale che mondiale.

Sono infatti, numerosissime le attività che hanno un impatto sulla realtà del territorio in cui operano,  e citerei qui solo l’ultima iniziativa in corso e  condotta con i Rotary Club di Melfi, Potenza e Venosa:

il progetto “Offriamogli un bagno caldo” , in collaborazione anche con la ASL di Potenza e la Fondazione Gigi Ghirotti, che  è mirato ad alleviare le condizioni di sofferenza e disagio dei malati allettati;

Ma come dicevo, il Rotary è capace di porsi e perseguire obiettivi di impatto mondiale.  Ad esempio, quando nel 1942 i Rotary Club di 21 nazioni organizzarono una conferenza a Londra per sviluppare una visione per l’avanzamento dell’educazione, scienza e cultura al termine del conflitto e l’evento divenne precursore dell’UNESCO. Nel 1945, 49 rotariani si recarono a San Francisco  per stilare la carta costitutiva delle Nazioni Unite ed è sin da allora che sono stretti collaboratori.

Il Rotary infatti, è l’unica associazione di service che nomina dei suoi rappresentanti presso le agenzia ONU e tale rapporto di collaborazione si manifesta anche attraverso il Programma Polio Plus.

L’azione rotariana di lotta alla Polio, cui ho fatto riferimento in precedenza,  è  una delle motivazioni per cui siamo qui.  Perché obiettivo ultimo della nostra serata è raccogliere fondi affinché la lotta alla Poliomielite possa essere completata attraverso la definitiva  eradicazione di questa malattia.

Ma, a ben riflettere, la motivazione del nostro essere qui risiede nella capacità rotariana di aggregare idee e coscienze intorno alle iniziative.

Gli esempi sono infiniti perché il Rotary ha rappresentanti presso l’Unione Africana, il Consiglio d’Europa, la FAO, l’UNESCO e diverse altre organizzazioni internazionali.

Ma, nel limitarmi alla serata, possiamo far riferimento  alla squadra che ha inteso organizzare l’evento, Il Rotary Club di Potenza Torre Guevara, Il Rotary Club Venosa, Il Club Inner Wheel di Potenza, la FIDAPA di Potenza, Il Comune di Potenza.

Ancora, ci hanno supportato Il Consiglio Regionale di Basilicata, la Confederazione Italiana Agricoltori.

Ancora più significativa appare, soprattutto alla luce del momento che attraversiamo, la partecipazione alla organizzazione della serata ed alla raccolta di fondi di soggetti privati attraverso le loro erogazioni liberali: l’Artpremier, l’Ansassicura, la Winassicura, l’Universosud, la Fondazione degli Ingegneri di Potenza, l’Allegretti trasporti, la  Pignotti Movimentazione Pianoforti, ed in particolare, per impegno e modalità di collaborazione la Zoofarma Lucana.

Infine,  vi chiedo di guardare chi è seduto accanto a voi perché sia lui o lei  e voi avete sicuramente contribuito oggi, alla la sconfitta della  Poliomielite nel mondo.

In evidenza

Elezione Presidente Rotary Potenza Torre Guevara

Lo scorso 30 novembre 2017 è stato eletto Presidente del Club per l'anno 2019 - 2020 l'ing. Vito Telesca

A lui gli auguri per un anno di profiquo lavoro.

CIMG0021

114 rivistaluglio2013 Pagina 01

 

Iscrizione Newsletter



Ricevi HTML?

News

invito festa auguri rotary 2017 soci

tombolata

 concerto

Agenda del Club

Appuntamenti del mese: 

 Martedì 5 dicembre

- Visita del Governatore

Mercoledì 13 dicembre

- h. 19.00 Grande Albergo: Direttivo Club

Giovedì 21 dicembre

- h. 20.00 Grande Albergo: Festa degli Auguri

Sabato 23 dicembre

- h. 19.00 Grande Albergo: Tombolata di beneficenza

Sabato 30 dicembre

- h. 18.30 Teatro Stabile: Concerto di beneficenza

Interact - Agenda del Club

 

Pubblicazionelogointeract

Giovedì 28 settembre ore 20.00, Grande Albergo - Potenza:

Passaggio delle consegne presidenziali Interact tra Katia Scappatura e Marialaura Apostolo

Le News del distretto 2120

ScreenShot025

La frase del mese

“Ecco la grande attrattiva del tempo moderno: penetrare nella più alta contemplazione e rimanere mescolati fra tutti, uomo accanto a uomo. Vorrei dire di più: perdersi nella folla, per informarla del divino, come s’inzuppa un frusto di pane nel vino. Vorrei dire di più: fatti partecipi dei disegni di Dio sull’umanità, segnare sulla folla ricami di luce e, nel contempo, dividere col prossimo...(Chiara Lubich)